Comunicazione informale e rete nell’impresa


Uno dei risultati più notevoli della ricerca di Elton Mayo nella fabbrica di Hawthorne nel 1927 fu il riconoscimento dell’importanza della comunicazione informale come uno degli elementi determinanti del rendimento dei lavoratori nel gruppo.

La comunicazione formale trasmette messaggi riconosciuti esplicitamente come ufficiali, che diffonde attraverso canali e mezzi stabiliti per questa funzione. Però in ogni gruppo umano si forma spontaneamente una rete di comunicazione non stabilita formalmente e neanche intenzionale, che sorge intorno alle relazioni sociali dei membri e appare ogni volta un membro ha necessità di comunicarsi con altri senza che esista un canale formale per questo, o se i canali disponibili non sono adeguati. 1

La comunicazione informale presenta dei vantaggi rispetto a quella formale perché é più diretta, generalmente é più rapida che la formale e quando la comunicazione formale soffre restrizioni, può anche essere più esatta.

La comunicazione informale è anche più ricca perchè si includono elementi non razionali, come sentimenti e valori, per cui riesce a trasmettere una maggiore quantità di informazione sullo stato d’animo e il grado di accettazione della circostanza da parte del personale.

Si é anche osservato che la comunicazione informale aumenta quando scarseggia la comunicazione formale o questa non é sufficiente per rispondere alla necessità di informazione dei membri dell’organizzazione. Per anni la comunicazione informale é stata equiparata a un rumore pregiudiziale e si é risaltata la relazione inversa tra la comunicazione formale ed informale, nel senso che la informale aumenterebbe quando la comunicazione formale é scarsa o inefficace, per dare una valenza unicamente negativa alla comunicazione informale, la cui apparizione sarebbe sintomo di una situazione disfunzionale. (Peiró 1995).

La trasmissione della comunicazione informale non é lineare ma si produce in forma di grappolo, ossia in forma di rete, aspetto questo che favorisce la rapidità della diffusione. L’efficacia della comunicazione informale dipende da fattori molto simili ai fattori che influiscono sulla distribuzione dell’informazione in una rete: la vicinanza, i punti di connessione, i nodi che possono filtrare il fluire dell’informazione, ecc.

Un individuo appartiene a diversi ambiti nella vita personale, lo stesso avviene nella vita lavorativa e la potenzialità della comunicazione informale ne esce rafforzata grazie ai diversi punti di connessione che una persona può avere con diverse realtà di gruppo in azienda, dal dipartimento alla sede al gruppo professionale.

Fungendo da amplificatori della comunicazione informale interna ed esterna, le piattaforme sociali stanno obbligando le aziende a rivalutare il valore della comunicazione informale cui l’azienda deve prestare maggiore attenzione per captare in questo flusso disordinato le opinioni, esperienze ed anche proposte del pubblico interno ed esterno.

1 Peiró 1995, pagina 395

Anuncios

Responder

Introduce tus datos o haz clic en un icono para iniciar sesión:

Logo de WordPress.com

Estás comentando usando tu cuenta de WordPress.com. Cerrar sesión / Cambiar )

Imagen de Twitter

Estás comentando usando tu cuenta de Twitter. Cerrar sesión / Cambiar )

Foto de Facebook

Estás comentando usando tu cuenta de Facebook. Cerrar sesión / Cambiar )

Google+ photo

Estás comentando usando tu cuenta de Google+. Cerrar sesión / Cambiar )

Conectando a %s